PROGETTO H@H

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

KEYWORDS

H@H (HEALTH @ HOME) – Smart Communities a servizio del benessere del cittadino. Il progetto H@H mira a creare un’assistenza al cittadino basata su una rete di servizi sanitari e sociali integrati e dispositivi/sistemi interoperabili.

 

La rete poggerà su un’infrastruttura basata su paradigmi di cloud computing finalizzata a connettere le società e gli Enti che offrono i servizi con i soggetti utilizzatori che ne fruiranno (principalmente individuati in cittadini e famiglie). L’infrastruttura dovrà essere aperta e accessibile a tutti e progettata in modo che possano essere offerti i “normali” servizi attualmente erogati, diventando anche elemento abilitante ad offrire servizi innovativi e attualmente difficilmente erogabili se non a costi elevati.

 

Col termine “servizi” si intendono i servizi sanitari (monitoraggio a distanza, trattamento dati a distanza, Fascicolo Sanitario Elettronico, telemedicina), i servizi territoriali (erogati da Amministrazioni pubbliche e/o private), i servizi sociali (es. assistenza) ed anche i servizi base normalmente offerti da privati (farmacie, catering, manutenzione apparecchi domestici, etc).

 

Il raggiungimento di questi obiettivi richiede importanti innovazioni dal lato delle reti di dispositivi di monitoraggio nelle case, dal lato della gestione remota di servizi innovativi con dedicate interfacce utenti e della loro integrazione mediante una Piattaforma cloud dedicata.

 

Il progetto si realizza attraverso la cooperazione della comunità ICT a supporto della sanità con la comunità della domotica, interconnesse dalla principale azienda italiana nel settore delle telecomunicazioni. Un incontro strutturato, per la prima volta in modo completo a livello nazionale nel partenariato del presente progetto. La comunione di intenti è quella di creare Smart Communities al servizio del benessere del cittadino. In particolare, l’applicazione di sistemi della domotica e delle telecomunicazioni alle scienze mediche consentirà di creare prospettive inimmaginabili sino a poco tempo fa. L’innovativa implementazione organica di tali tecnologie potrà fornire un contributo sempre più significativo all’aumento dell’efficacia, dell’efficienza e del diritto di accedere con pari opportunità ad un servizio di assistenza medica di standard adeguato.

 

A tale scopo (vista l’estrema eterogeneità dei servizi), occorre un supporto proveniente da tutti gli Enti privati o pubblici che erogano servizi integrati tra loro e distribuiti nel territorio. All’uopo, una cabina di regia potrà garantire la Governance di tutto ciò, compito non facile per la sua complessità.

 

La vasta sperimentazione prevista nelle aree di Treviso e Genova permetterà di valutare le funzionalità ottenibili e di ottimizzare le prestazioni del sistema.
Il progetto è stato concepito rispondendo in modo dettagliato alle raccomandazioni del report della Commissione EU “REDESIGNING HEALTH IN EUROPE FOR 2020”, eHealth Task Force Report, candidandosi pertanto a sviluppare un modello italiano esportabile in Europa.

ehealth – home-rehabilitation – microsoft kinect – algoritmi di tracciamento – assistenza al cittadino – servizi